Pasta all’arrabbiata

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestDigg thisShare on StumbleUponShare on RedditBuffer this pageFlattr the author

ECCO COSA FARE:

Dopo aver fatto soffriggere uno spicchio d’aglio in una padella con olio extravergine d’oliva, si aggiungono tre pomodori San Marzano o 10 pomodori Pachino a pezzetti nell’olio bollente, innalzando la temperatura senza mai coprire, in modo da disidratare il più rapidamente possibile il sugo.

In questo modo si ha un’estrazione immediata di licopene, sostanza antiossidante ed antitumorale. La disidratazione rapida del pomodoro preserva al massimo tutti i suoi principi nutrizionali, per la formazione di una pellicola lipidica che avvolge l’alimento. A fine cottura si sala quanto basta e si aggiunge il peperoncino crudo, in modo da conservarne il contenuto di vitamina C e di capsaicina.

 

Per saperne di più non perdete gli articoli sulle modalità di cottura degli alimenti  e su come scegliere le stoviglie migliori

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

© 2019 Sara Farnetti - tutti i diritti riservati - Privacy Policy