Intervista a Fiammetta Cicogna: bella, brava… e ‘green’

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestDigg thisShare on StumbleUponShare on RedditBuffer this pageFlattr the author

Mangia gli spaghetti a cena e l’avocado a colazione. Eppure ha una linea (e una pelle) da far invidia. Merito di una brava nutrizionista, di un carattere tenace e…

Fiammetta Cicogna, la 26enne conduttrice di Wild – Oltrenatura, è bella, brava e ha tifato per il Brasile dove è volata qualche giorno fa per presenziare come ospite vip alla semi-finale Brasile-Germania, dalla tribuna dello stadio Minerao di Belo Horizonte.
Delusa del risultato? Con un bel selfie su Instagram e un cinguettio su Twitter ha commentato così: “I’m so sorry Brazil, but this game is already history! #brazilgermany #worldcupbrazil #itedeschisonodeimostri #evaidiflagellassaostanotte”.
Grande Fiammetta! Una ragazza che ha fatto della semplicità e di uno stile di vita sano il suo mantra quotidiano.
E i risultati si vedono: linea perfetta, pelle stupenda e una luce che viene da dentro. L’ho ‘catturata’ per una manciata di minuti e le ho carpito i suoi segreti di bellezza (e benessere)…

Ami la natura e la semplicità, si vede… Vale lo stesso per il cibo?
Sì, amo le cose semplici. La vita semplice, alimenti semplici e genuini.

Com’è nata questa passione per una alimentazione sana?
Ho una famiglia allargata con la tipica mamma italiana che però ama cucinare cose sane, per cui questo concetto di ‘mangiare quello che fa stare bene’ l’ho metabolizzato fin dall’infanzia. Poi con l’adolescenza, il lavoro ho cominciato a fare pasticci provando tutte le diete fai-da-te del mondo, che sono un assoluto fallimento, anzi complichi ulteriormente la situazione, e arriva il momento in cui ti rendi conto che il tuo metabolismo è andato in tilt perché poi ti accorgi e che ingrassi anche mangiando solo mezza mela cotta! A quel punto mi sono rivolta a una nutrizionista bravissima, Sara Farnetti, che al nostro primo appuntamento ha esordito così: tutto quello che sai sul cibo è falso (ndr. che è poi il titolo del suo libro edito da BUR). Farnetti ha rivoluzionato il mio modo di mangiare, per cominciare ha re-inserito nella mia alimentazione i carboidrati che non mangiavo mai, mettendo la pasta alla sera. Questo regime alimentare mi ha cambiato la vita! Avevo sempre colpi di sonno a metà giornata, adesso sto benissimo.

Carboidrati alla sera? I nutrizionisti di solito sostengono che, per non prendere peso, i carboidrati (pane, pasta, patate, zuccheri) vanno assunti entro le 17…
Invece non è così. Secondo Farnetti, le proteine assunte alla sera appesantiscono i reni di tossine che il corpo non riesce a smaltire, che disturbano il sonno e favoriscono l’insorgenza della cellulite. Mentre un bel piatto di spaghetti, che sono i carboidrati con l’indice glicemico più basso, ripassati o saltati in padella con aglio, olio e peperoncino, oppure con le verdure o le vongole, buonissimi!, ‘addolciscono’ e fanno dormire bene.

Perché gli spaghetti vanno saltati in padella?
Questo sistema di cottura induce il corpo a non assorbire gli zuccheri nocivi ma solo i carboidrati ‘buoni’ contenuti nella pasta.

Quindi la pasta al sugo di pomodoro non è indicata…
Meglio condirla con olio e pomodoro Pachino fresco. È importante anche cominciare il pasto con un piatto di verdura cruda, anche in pinzimonio con olio e limone, oppure con aceto di mele.

Un altro segreto alimentare curioso?
Faccio la prima colazione con pane, avocado e olio extravergine d’oliva. Due belle fettone di pane da bruschetta, avocado ben maturo spalmato sopra e olio… mmmmhhh una delizia! A volte sostituisco l’avocado con le olive…

Una colazione senza dolce, difficile da seguire per molti italiani che adorano cornetto e cappuccino… 
Si, lo capisco, ma come sempre è questione d’abitudine. Il dolce fa ingrassare: quello che fa aumentare di peso non sono i grassi, ma gli zuccheri semplici. Se proprio non si può fare a meno del dolce, meglio due fette di pane abbrustolito con marmellata poco zuccherata e burro, che va bene perché i grassi la mattina accelerano il metabolismo.

E il gelato?
Meglio le creme o il cioccolato piuttosto del sorbetto che è zucchero puro.

Snack?
Mandorle, frutta secca e cioccolato fondente all’85%.

Pranzo?
Inizio con la verdura e poi proteine come pesce o carne in straccetti saltata o in hamburgher alla griglia, perché si digerisce meglio. Il bollito, ad esempio, è buonissimo ma ti si piazza sullo stomaco e ti rovina la giornata!

Mangi solo verdura cruda?
No, si può anche sbollentare nell’acqua ma poi va saltata in padella con l’olio, perché l’olio bollente crea come un velo sugli alimenti che trattiene gli zuccheri mentre rilascia le vitamine.

Frutta?
Si, ma senza esagerare per non andare in eccesso di zuccheri. Fragole, lamponi, mela verde, ananas, pesche bianche. Le tabacchine, ad esempio, fanno benissimo perché depurano il fegato.

Alcolici?
Un bicchiere di vino rosso a pasto.

In aggiunta a una sana alimentazione, cosa fai ancora per mantenerti in forma?
Una corsa di 50 minuti una volta alla settimana (faccio circa 10 km per prepararmi alle gare) e una camminata veloce, che è l’attività migliore di tutte nel rapporto impegno/beneficio, tutti i giorni. Nella camminata è importante monitorare il battito cardiaco che deve essere tra i 120 e i 140, dopo circa 15 minuti, di solito scende perché il fisico si abitua, quindi bisogna fare qualcosa per riportarlo sulla quota giusta, ad esempio tirando pugni nell’aria, facendo una marcia più importante. La camminata veloce fa funzionare bene la circolazione e quindi aiuta a smaltire le tossine, poi allunga la gamba senza ingrossarla. Si può fare all’aperto, nel parco, ma anche sul tapis roulant a pendenza zero. Mio fratello ogni tanto mi regala degli oggetti per contare i passi, i battiti, ecc. ma sono sempre troppo ingombranti. Così mi sono regalata un Gear Fit Samsung, sembra un orologio ma in realtà è un oggetto techno che tiene monitorato tutto.

Altri sport o fitness…?
Qualche volta faccio pilates e alcuni esercizi per gli addominali, ma soprattutto sto attenta alla postura: mi sono abituata a tenere la pancia in dentro. È difficile, ma se ci si ricorda di farlo, dopo un po’ la pancia lavora da sola e anche la schiena si raddrizza.

La tua beauty routine?
Latte detergente e tonico ogni sera, anche se non mi trucco mi piace sentire la pelle pulita. E poi la idrato molto con creme ad hoc.

Ti trucchi pochissimo, ti piace il look ‘acqua e sapone’…
Sì, è vero. Uso solo un po’ di blush, mascara e a volte una linea sottile di eyeliner.

Hai capelli stupendi, il tuo segreto?
Sono lisci naturali, quindi non devo fare molto, stanno in piega da soli! Però li nutro con impacchi di miele e olio extravergine, oppure con l’uovo sbattuto. E li sciacquo con l’aceto bianco.

Progetti futuri?
Ho appena finito con il programma e mi sto rilassando. Però ho in progetto un’Associazione per sostenere e diffondere la sana nutrizione: un messaggio da portare nelle scuole per dareun sostegno alle mamme che lavorano e hanno sempre poco tempo da dedicare ai pasti, e per per cambiare la mentalità di adulti, giovani e bambini anche con iniziative semplici come la sotituzione di snack e merendine nelle macchinette con alimenti più sani. L’obiettivo di questo progetto è di dare un imput per formare generazioni future consapevoli e sane.
E brava Fiammetta!

(Luisa Bussini – Gioia.it)

 

Leggi l’articolo su Gioia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

© 2017 Sara Farnetti - tutti i diritti riservati