Miti da sfatare e consigli furbi per nutrire bene i ragazzi

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestDigg thisShare on StumbleUponShare on RedditBuffer this pageFlattr the author

Le diete dei vari guru e i cibi di tendenza ci hanno confuso e indotto a errori banali anche i più piccoli.

Saltare i pasti e spiluccare durante il giorno, eliminare tutti gli zuccheri ma poi consumare succhi e centrifughe a volontà, preferire formaggi, affettati e scatolame per evitare la pasta di sera, mangiare quando capita i cracker o cornflakes ma non il cioccolato, pensare che il fruttosio sia meglio dello zucchero e che le bibite light siano innocue.

Il cibo ha un effetto diretto sui diversi organi del nostro corpo (fegato, reni, tiroide, pelle).

È il mix dei cibi ad ogni pasto a promuovere la sintesi di ormoni che migliorano l’umore, la concentrazione e l’apprendimento o disturbano il sonno, hanno un’azione vitalizzante ed energizzante, ottimizzando le performance sportive e scolastiche o determinano la deposizione di grasso indipendentemente dalle calorie che contiene il cibo assunto.

Per essere in forma e crescere bene è necessario imparare a scegliere con consapevolezza gli alimenti e capire quali sono più adatti a sé come se fosse un abito su misura, liberandosi dei luoghi comuni. Saperne di più su come funzionano gli alimenti preserva in salute e previene le malattie dei grandi, mentre gratifica il palato.

Vedi i video su Cucina con Rai Gulp

È vero che mangiare davanti alla tv accesa fa male?

Il dolce a fine pranzo si può mangiare?

È importante fare sport anche se siamo bambini?

Cosa bisogna mangiare prima di fare sport?

 
 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

© 2017 Sara Farnetti - tutti i diritti riservati